Segnalazione violazioni – Whistleblowing – D.Lgs. 24/2023

Cos’è il Whistleblowing?

Con il termine Whistleblowing s’intende la segnalazione spontanea, riservata e protetta, da parte di un individuo, di un illecito o di un’irregolarità commessa all’interno dell’ente del quale lo stesso sia stato testimone nell’esercizio delle proprie funzioni.
È uno strumento attraverso il quale i lavoratori subordinati, i lavoratori autonomi, i titolari di rapporti di collaborazione (co.co.co., co.co.pro.), i lavoratori o ai collaboratori che forniscono beni o servizi ovvero che realizzano opere in favore di terzi, i liberi professionisti e consulenti, volontari e tirocinanti, gli azionisti e le persone con funzioni di amministrazione direzione, controllo, vigilanza o rappresentanza, possono segnalare e denunciare condotte irregolari.

Qual è lo scopo del Whistleblowing?

Lo scopo principale  è quello di risolvere (o, se è possibile, di prevenire) i problemi creati da un’irregolarità di gestione, permettendo di affrontare le criticità rapidamente e con la necessaria riservatezza.
La presente Procedura, pertanto, è stata predisposta per regolamentare la gestione della segnalazione di irregolarità, a partire dal momento in cui il segnalante si determini all’inoltro sino ai successivi sviluppi, in conformità a quanto disposto dal D.Lgs. 24/2023.

Cosa può segnalare il Whistleblower?

In linea generale i fatti e/o i comportamenti segnalati devono avere la potenzialità di minare l’integrità e l’etica aziendale, devono essere di interesse generale e non individuale.
Essi potranno essere anomalie, potenziali irregolarità o potenziali reati posti in essere sia nell’interesse che a danno dell’Azienda.
Il segnalatore ne deve essere venuto a conoscenza nell’ambito del suo contesto lavorativo.

Si possono quindi segnalare:

  • illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;
  • condotte illecite rilevanti ai sensi del D.lgs. 231/2001 o violazioni del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione Europea o nazionali, atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari o che riguardano il mercato interno.

Cosa non può segnalare il Whistleblower?

Non vanno segnalate, tramite questo canale, questioni di carattere personale, o relative alla disciplina del rapporto di lavoro o rapporti con il superiore gerarchico o con i colleghi.

Sono altresì fonte di responsabilità, in sede disciplinare e nelle altre competenti sedi, eventuali forme di abuso, quali le segnalazioni manifestamente opportunistiche e/o effettuate al solo scopo di danneggiare il denunciato o altri soggetti, e ogni altra ipotesi di utilizzo improprio o di intenzionale strumentalizzazione dell’istituto oggetto della presente procedura.

Come segnalare?

Il whistleblower potrà far pervenire la propria segnalazione attraverso la piattaforma informatica “Trusty Report” disponibile al link:
https://fondazionehonegger.trusty.report

Il software garantisce la riservatezza dell’identità del segnalatore, della persona coinvolta nonché del contenuto della segnalazione e della relativa documentazione.

Come funziona la piattaforma?

Per poter aprire una segnalazione è necessario accedere e seguire le istruzioni al link:
https://fondazionehonegger.trusty.report

Cliccando su “Fare un rapporto” si possono inoltrare le segnalazioni.
Al link “La tua casella di posta” puoi seguire lo stato della singola segnalazione, compresa la conferma della sua ricezione, continuare la comunicazione sicura con l’organizzazione e ricevere feedback da essa.
Al termine di ogni segnalazione riceverai infatti le credenziali temporanee di accesso alla sezione “La tua casella di posta”.

Chi gestisce la segnalazione?

La segnalazione verrà ricevuta dall’Organismo di Vigilanza (OdV) che aprirà un’indagine interna per accertare i fatti oggetto della segnalazione.
Le segnalazioni devono essere, quindi, il più possibile circostanziate e devono offrire il maggior numero di elementi al fine di permettere di effettuare le verifiche necessarie.
Per maggiori informazioni, approfondimenti, documenti o altro l’ODV potrebbe contattare il segnalante, sempre nel rispetto della riservatezza, a garanzia di un’efficace gestione della procedura.

Tutela della riservatezza del segnalante

La procedura garantisce l’anonimato del segnalante, qualora lo richieda.
La Fondazione Honegger R.S.A. ONLUS si impegna affinché coloro che hanno effettuato segnalazioni rilevanti, nella ragionevole convinzione fondata su elementi di fatto, non siano oggetto di alcun tipo di ritorsione.

Documento di Segnalazione attività illecite o fraudolente ai sensi del D.lgs. 24/2023